Wondernet Magazine
BEAUTY Benessere

Capelli splendenti e unghie forti: ecco i cibi che aiutano e quelli da evitare

Oltre che alla bellezza della pelle, una corretta alimentazione giova anche alla salute di unghie e capelli. Vediamo quali sono i cibi da portare in tavola per avere una chioma splendente e scongiurare le unghie fragili.

Dopo il menù per prendersi cura della pelle attraverso il cibo, ecco i consigli di Treatwell – il portale per la prenotazione di trattamenti di bellezza e benessere – con la consulenza della dottoressa Angelapina Di Leo per il benessere di capelli e unghie.

Stop alla caduta dei capelli

La dottoressa Di Leo segnala che l’eccessivo consumo di alimenti altamente trasformati e ricchi di zuccheri semplici è uno dei fattori indiretti che causano la perdita di capelli. Inoltre, questa potrebbe essere influenzata anche dalla carenza della vitamina B7. Detta anche biotina, partecipa al metabolismo dei grassi e delle proteine e influenza lo stato del tegumento cutaneo, riducendo la secrezione di sebo e attivando la crescita dei capelli. La biotina si trova nei generi alimentari di origine vegetale (principalmente nei germi di cereali) e di origine animale. A offrirne la maggior quantità nella forma libera sono il latte e le verdure, mentre i “custodi” della sua forma legata sono carne, fegato, tuorlo d’uovo, lievito e alcune noci.

La prevenzione della forfora parte dalla cucina

La forfora è davvero un fastidioso grattacapo, ma un aiuto per combatterla arriva dall’alimentazione. Come spiega la nutrizionista, è consigliabile in primis limitare il consumo di cibi ricchi di grassi. Attenzione quindi a salumi, fritture, panna, formaggi non magri o piatti pronti.. Semaforo rosso anche per alcolici, caffè e tè nero. Via libera invece al tè verde, ricco di antiossidanti. Inoltre, i cereali integrali sono da preferire a quelli raffinati. Chi è in cerca di dolcezza, dovrebbe orientarsi su miele e zucchero integrale di canna, invece che su quello bianco. Un aiuto in più per contrastare la forfora attraverso l’alimentazione arriva poi dai semi germogliati, ricchi di enzimi digestivi.

A chi ha i capelli grassi si consiglia di puntare sul consumo di fonti di Omega 3 e Omega 6 – quindi pesce azzurro, salmone e noci. Sulla cistinalisina, che si trovano nelle carni rosse e nel pesce, aiutano a sintetizzare la cheratina. Raccomandato anche il consumo di alimenti che contengono taurina e arginina (uova e pesce), e vitamine A, C e E, oltre che B2 (uova, broccoli e fagiolini), B4 (carne, cereali, patate, pomodori), B5 (arachidi, funghi, fegato e ancora broccoli). Meglio invece andarci piano con gli insaccati, i latticini, i derivati del latte e i fritti.

In generale, un apporto inadeguato di ferro può essere responsabile dei disturbi di capelli e cuoio capelluto. È bene quindi monitorarne il livello nel sangue e, in caso di necessità, riequilibrarlo sotto il controllo di uno specialista.

I cibi per rafforzare le unghie fragili

Tutti a tavola per scongiurare il rischio di unghie che si sfaldano. Il segreto per una manicure impeccabile, oltre che in una brava estetista, risiede infatti nell’alimentazione. La carenza di vitamina C può determinare la secchezza delle unghie e addirittura causare la comparsa di antiestetiche striature, mentre la mancanza di elementi come il ferro, lo zolfo e il calcio può essere responsabile di una crescita lenta e discontinua. Se il ferro contenuto in carni rosse, crostacei, legumi e frutta secca stimola la crescita delle unghie, gli elementi ricchi di zinco – come latticini, uova, legumi e riso integrale – le rendono più forti e resistenti.

 

Articoli correlati

Friends x Revolution: la collezione make-up dedicata alla serie tv

Valentina Turci

Cara Delevingne è il volto della linea Dreamskin di Dior

Redazione

Occhiaie: i segreti di bellezza per combatterle e 8 correttori per attenuarle con il make up

Laura Saltari

Lascia un commento