Wondernet Magazine
NEWS

Netflix sbarca a Roma: la capitale ospiterà la sede italiana del colosso dello streaming

Il colosso digitale statunitense Netflix ha scelto Roma per l’apertura della sua prima sede in Italia. La notizia era già stata anticipata da Reed Hastings, fondatore e Ceo di Netflix, lo scorso ottobre, ma ora è stata confermata ufficialmente

Netflix è pronta ad aprire la sede italiana: sarà a Roma e inizialmente ospiterà 30 dipendenti. Torna l’epoca della Dolcevita, quando Roma era soprannominata “la Hollywood sul Tevere”. Da sempre capitale del cinema, Roma sembra destinata a riacquistare quella centralità nel panorama delle produzioni cinematografiche internazionali che ha avuto dagli anni Cinquanta agli anni Settanta. Erano i tempi della Dolce Vita in Via Veneto, dei grandi kolossal in costume girati all’ombra del Colosseo, dei capolavori di Sergio Leone. L’ufficio italiano del gigante dello streaming video ospiterà circa 30 dipendenti, che attualmente sono dislocati ad Amsterdam dove si trova l’headquarter EMEA di Netflix.

L’apertura della sede italiana avverrà nei prossimi mesi

Non si conosce ancora la location, le ricerche sono in corso proprio in questi giorni. Si sa soltanto che l’apertura della sede italiana avverrà nei prossimi mesi. In un’intervista rilasciata al magazine Variety Kelly Luegenbiehl, la vicepresidente delle serie originali Netflix per l’Europa, Medio Oriente ed Africa, ha dichiarato: «Dal lancio del servizio in Italia nel 2015 abbiamo ricevuto un entusiastico benvenuto da molti abbonati italiani, ed abbiamo avuto la fortuna di lavorare con un ampio gruppo di talenti, alcuni di lunga data e altri emergenti. Aprire un ufficio a Roma è il logico passo successivo nel nostro impegno a lungo termine in Italia, e ci permetterà di rafforzare le nostre molteplici partnership creative e di lavorare su una crescente offerta di film e serie Made in Italy e che potranno essere apprezzati dal pubblico in tutto il mondo».

L’albero di Natale allestito da Netflix in Piazza Venezia nel 2019

Entro il 2021 Netflix investirà 200 milioni di euro in produzioni italiane

Per la sua radicata tradizione culturale, creativa e professionale Roma è da sempre un riferimento per Netflix. Il fatto che negli ultimi due anni il gigante dello streaming abbia sponsorizzato Spelacchio, l’albero di Natale allestito in Piazza Venezia, era forse già un indizio della scelta di aprire nella capitale gli uffici italiani. Entro il 2021 Netflix investirà 200 milioni di euro in produzioni originali italiane, come annunciato lo scorso ottobre. Attualmente tra le produzioni originali italiane di Netflix ci sono “Suburra: La Serie” e “Baby”. Dal 31 gennaio sarà disponibile anche la nuova serie “Luna Nera”, che parla delle persecuzioni contro le donne accusate di essere streghe.

Articoli correlati

Francesco Totti, è morto il papà Enzo: era positivo al Covid

Redazione

”L’enigma del Professore”: in arrivo il primo libro ufficiale de “La casa di carta”

Redazione

Tiziano Ferro: nuovo disco in uscita e un tour negli stadi

Nicolò Grigoletto

Lascia un commento